Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2016

UN PESCE FUORI DALL'ACQUA...

Ultimamente è così che mi sono sentita.

Collocata nei "luoghi" sbagliati.

Questa frase mi è venuta in mente come descrizione e contestualmente spiegazione di un mio stato d'animo: un pesce fuori dall'acqua!



Mi sono resa conto che i contesti in cui trascorro la maggior parte del mio tempo non mi "valorizzano".
Mi sono resa conto che alcune frequentazioni sono sterili.
Mi sono resa conto di essere, ultimamente, un po' aSOCIALe.

Ci sono degli "habitat" reali e virtuali che mi sono stretti e che mi procurano lo stesso fastidio di un paio di mutande (con elastico in vita) di una taglia di meno .

E' ora che il pesce torni a nuotare in acque libere!

Inizio ad assecondare un mio desiderio di FARE SPAZIO all'OLTRE.
Questa consapevolezza mi spinge a cercare il mio "mi piace" nella mia imperfetta quotidianità, ad individuare nuovi stimoli, a ricercare la "bellezza"...in un mondo difficile dal sapore spesso amaro, ma comunque p…

Un presente infinito

Sono tornata alla routine quotidiana e quella sensazione di "estate addosso" sta svanendo piano piano.
Le giornate si sono accorciate, la mattina e la sera l'aria è più fresca.

Le vacanze sono trascorse serenamente, quest'anno dopo tanti anni le ho passate, oltre che con mio marito e mia figlia, anche con i miei genitori.

E' stato bello, davvero.
Al mare.

Mi sono lasciata coccolare dall'Amore di mia madre e di mio padre.
Mi sono sentita figlia viziata, nell'accezione positiva di questo aggettivo.

Mia madre mi racconta che sono sempre stata una bambina indipendente.
L'ultima di tre figlie.
Cresciuta con i grandi.
Una bimba "matura".
Mia zia Rosa mi chiamava simpaticamente "la vecchia".
Sorrido ai loro racconti di me da piccola.
Mi piace ascoltarli, soprattutto ora che ho Maria.

Mi emoziono nel vedere gli occhi lucidi di mia madre quando mia figlia parla a raffica, canta e balla.
Mi guarda e mi dice "anche tu eri così!".